Traghetti Marocco

Prenota e acquista i biglietti per i Traghetti Marocco . Consulta la nostra pagina e utilizza il nostro sistema di prenotazione online per conoscere le compagnie di navigazione, gli orari, le tariffe e la disponibilità in tempo reale. In pochi step potrai riservare il tuo biglietto :

Informazioni e curiosità sul Marocco

Capitale Rabat

Valuta Dirham (MAD)

Prefisso telefonico +212

Fuso orario 0

Il Marocco è una delle principali mete turistiche dell’Africa settentrionale, particolarmente richiesta dai turisti europei provenienti da Francia, Germania e Spagna.
Le tre grandi regioni naturali del Marocco sono il deserto, la montagna e le coste.

Il deserto si estende dai piedi della catena dell’Atlante fin quasi all’oceano, alternando zone steppose a zone pietrose, fino al deserto del Sahara dove vivono i dromedari, e numerose oasi.
Le montagne del Marocco comprendono la catena dell’Atlante e del Rif, con paesaggi di grande fascino e varietà: cime innevate, gole, vallate fertili e antichi villaggi berberi. Le coste del Marocco si estendono per circa 3500 km, tra l’Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo. Sull’Atlantico è notevole la Baia di Dakhla, da marzo a settembre ideale per gli appassionati di windsurf. Sul Mediterraneo, fra Tangeri e Al Hoceima, si affacciano spiagge tranquille caratterizzate dalla presenza di villaggi di pescatori, mentre nel Marocco settentrionale si trova Tamuda Bay, molto simile alla spagnola Costa del Sol. Su questo tratto di costa, sono notevoli le località di Kabila, località vip apprezzata anche dalla famiglia reale che qui ha la residenza estiva, e Tetouan, con la Medina, la città antica, patrimonio dell’Unesco.

Una delle principali attrazioni del Marocco è anche costituita dalle Città Imperiali, antiche sedi delle dinastie regnanti: Fez, Marrakech, Rabat e Meknes. Altre città importanti del Marocco sono le due città moderne di Casablanca e Agadir, Volubilis, il sito archeologico più importante del Marocco, e Moulay Idriss, città sacra dell’Islam.

Marocco in camper

La vacanza in Marocco si presta a essere organizzata come una minicrociera partendo dall’Italia o dalla Spagna con i comodi collegamenti in traghetto e proseguendo alla scoperta del Paese in camper.
In Marocco esistono circa un centinaio di campeggi inseriti in contesti naturali come spiagge, radure o sottobosco, che offrono servizi come piccoli ristoranti o negozi di alimentari. In Marocco il campeggio permette di vivere direttamente il contatto con la natura e con la popolazione locale, che ha una profonda cultura dell’ospitalità. La rete autostradale in Marocco collega Casablanca con Tangeri e Fès. Le strade sono considerate generalmente in buone condizioni. Sono frequenti anche i distributori di carburante dove si trova benzina senza piombo e gasolio di buona qualità.

Il tour in camper in Marocco che vi proponiamo parte da Tangeri, principale porto di sbarco dei traghetti per arrivare fino a Marrakech, privilegiando le tappe nelle Città Imperiali.

A Tangeri, sono da visitare la medina con il Petit Socco (souq), caratterizzato dalla presenza di numerosi caffè, e il Grand Socco, nella città nuova, dove ferve la vita notturna. Il cuore della città nuova è Place de France. Da Place de Faro si ha una vista incantevole sulla baia e, dall’alto della falesia, sullo stretto di Gibilterra.

Da Tangeri, prendendo la A1 in direzione sud est, ci si dirige verso Moulay Idriss, a circa 248 km, città sacra dell’Islam, dove visitare il mausoleo del fondatore degli Idrissidi, la prima dinastia araba regnante sul Marocco. Nei dintorni si trova Volubilis, il sito archeologico più importante del Marocco, patrimonio UNESCO, dove sono notevoli i resti del periodo romano e in particolare la casa di Bacco, l’arco di trionfo, il capitolium e gli splendidi mosaici.

A poco meno di 30 km si trova la città imperiale di Meknes, definita la Versailles del Marocco, che conobbe il suo periodo di maggiore splendore nel XVII secolo, per opera del sultano alawita Moulay Ismail. Meknes è patrimonio Unesco per la città imperiale. La porta d’ingresso di Bab Mansour è considerata una delle più belle del mondo. La piazza di Meknes, La piazza El-Hedime ospita un mercato al coperto e al tramonto si anima con l’esibizione di cantastorie e giocolieri.
Procedendo sulla A2, in direzione sud est dopo circa 70 km, si giunge a Fez, considerata la capitale culturale del Marocco, dove visitare le medersa, antiche scuole coraniche. All’interno della moschea di Karaouiyine si trova la sede della più antica università del mondo fondata a metà del IX secolo e di fronte si trova la medersa di El-Attarine, considerata la più bella della città antica. La più grande medersa di Fez è Bou Inania, costruita all’inizio del XIV secolo.

Proseguendo sempre sulla A2, dopo circa 200 km, si giunge a Rabat, capitale del Marocco, sulla costa atlantica, che conobbe il suo splendore nell’XI secolo, con la costruzione della cittadella fortificata che avrebbe dato origine alla Kasba degli Oudaïa. Notevoli anche la torre di Hassan, la necropoli di Chella e il mausoleo di Mohammed V sultano del Marocco.

A meno di un centinaio di chilometri, proseguendo sulla A3 in direzione sud-ovest si arriva a Casablanca, città moderna dove si trova la moschea Hassan, una delle più grandi del mondo, Anfa, il quartiere chic, il boulevard Mohammed V con i negozi alla moda e i ristoranti, e il lungomare di Aïn-Diab.
A 242 km, proseguendo sulla A7 si trova Marrakech, città leggendaria, con la medina di origine medievale, popolata da souq e la suggestiva piazza di Jemaa El Fna. Il minareto della moschea della Koutoubia, del XII secolo, ha ispirato i costruttori della Giralda a Siviglia.

   
Contattateci al 0831/564257 oppure via email info@netferry.com